Week end in barca vela alle Isole Tremiti dal 25 al 27 Settembre € 200

  • Destinazione:
  • Durata: 3 giorni
  • Partenza: 25/09/2020
  • Ritorno: 27/09/2020
  • Prezzo: € 200

Tipo di itinerario: Questo itinerario è stato studiato con una partenza e rientro da Giulianova sulla costa Adriatica per spingersi lungo la costa dei trabocchi tra Abruzzo e Molise per arrivare fino alle Isole Tremiti.

Difficolta: facile e alla portata di tutti anche per chi è alla prima esperienza in barca vela.

Su richiesta può essere spostata la partenza da Pescara o Marina Sveva che si trova poco più a sud di Vasto sempre in Abruzzo.

Come arrivare alla base di partenza: se decidete di raggiungere la base di partenza in auto, potete percorrere la A14 Adriatica con uscita Val Vibrata e poi la statale adriatica per ancora 10 km circa fino a Giulianova. In treno con il freccia rossa o freccia bianca oppure in pullman con Flixbus.

Paesaggi e storia: Un mare pulito con lo sfondo dell’appennino centrale, la vista del Gran Sasso e della Maiella dal mare in barca vela gli conferisce uno scenario unico e suggestivo. Scendendo verso sud raggiungiamo la famosa Costa dei Trabocchi che furono costruiti intorno ai primi anni del XVIII secolo. Il più antico quella di punta Turchino decritto anche in un celebre romanzo di Gabriele D’Annunzio. Un tratto di costa adriatica fatta di speroni rocciosi, spiagge di sabbia e ciottoli, arricchiti da queste costruzioni in legno ( Trabucchi ) utilizzati per la pesca ed alcuni oggi trasformati in piccole trattorie. Un tratto di mare che ci porterà al traverso tra l’Abruzzo e il Molise per arrivare in barca a vela alle porte della Puglia e fino alle isole Tremiti.

Le Isole Tremiti sono l’unico arcipelago italiano del mare Adriatico e si trovano a circa 65 miglia da Giulianova e solo 30 miglia da Marina Sveva. Famose anche con il nome di Diomedee, le isole Tremiti possono essere considerate un angolo paradisiaco nel mezzo dell’Adriatico. La leggenda vuole che Diomede, eroe Omerico al ritorno dalla guerra di Troia approda in queste leggendarie isole e alla sua morte la Dea Afrodite trasforma tutti i suoi compagni marinai in uccelli “diomedee” perché continuassero a vegliare sulla tomba e lamentare la perdita del loro eroe. Ancora oggi è possibile ascoltare il loro curioso verso sul picco delle Diomedee sull’isola di San Domino.

Quante isole sono le Tremiti? La sua natura rigogliosa, selvaggia e incontaminata, con le sue falesie che si innalzano dal mare come a proteggere questo scrigno segreto fatto di bellissime baie con fondali cristallini dai riflessi verde e turchese chiaro fino al blu profondo, coste basse sabbiose ma anche aspre e rocciose che arrivano a strapiombo sul mare. Questo arcipelago ricco anche di storia e di dominazioni è composto da cinque isole: San Domino, San Nicola, Capraia, Cretaccio e Pianosa.

L’isola di San Domino: Per apprezzare tutta la sua bellezza, è indispensabile visitarla via mare in barca a vela e con il tender. Solo così è possibile scoprire tutti i suoi segreti con le tante calette e grotte come la Grotta del Bue Marino profonda circa 70 metri. Il nome dovuto a delle foche monache che stanziavano davanti a queste grotte. La Grotta delle Viole invece deve il suo nome al colore rosso violaceo delle sue alghe calcaree che decorano le sommerse pareti della grotta. Altre ancora curiose per le sue formazioni rocciose sono la grotta del Coccodrillo, lo scoglio dell’Elefante e la spiaggia dei Pagliai chiamate così per le sue formazioni rocciose che escono dall’acqua che sembrano grosse balle di paglia. Quest’ultima si trova a pochi minuti dal porto di San Domino verso la parte nord e da raggiungere sempre e solo via mare dove poter approdare su questo dorato arenile dal mare turchese e trasparente. Salendo in paese invece è possibile arrivare anche a Cala Matana dove ci sono numerose ville immerse tra i pini tra cui quella del famoso cantante Lucio Dalla. https://youtu.be/58qjPiRBeCU

L’Isola di San Nicola: Non può mancare nella nostra escursione una visita a terra nel centro storico di San Nicola. Si eregge su quest’isola la più grande Abbazia del Mediterraneo chiamata l’Abbazia di S.Maria a Mare le cui origini si perdono in un epoca in cui si insediarono i monaci Benedettini nel XI secolo. Vittime di un assalto di pirati nel 1334 in cui i monaci vennero trucidati, fu abitata nuovamente qualche decennio dopo da monaci canonici e soppressa nuovamente dai Borboni su volontà di Re Ferdinando IV nel 1783. Oggi il complesso è meta turistica con tante attività artigianali e di ristorazione, resta ben conservato gran parte del perimetro esterno, la chiesa e alcuni pavimenti a mosaico. Una visita molto bella e interessante anche per i panorami che si possono ammirare dall’alto della Abbazia dove a vista d’occhio si vedono tutte le isole Tremiti.

Il Cretaccio e Capraia: il Cretaccio è solo un grande scoglio che deve il suo nome proprio alla formazione in creta giallastra, esposto a continua erosione nei secoli. Capraia detta anche Capperaia in quanto ci sono estese piante di capperi. Non è possibile lo sbarco ma è interessante avvicinarsi, fare un bagno nelle sue splendide e cristalline acque e per andare a visitare la statua di Padre Pio sommersa sott’acqua proprio qui.

Programma week end in barca vela alle isole Tremiti e attività principali da fare:

Queste mini crociere di 3 e 4 giorni avranno una partenza e rientro pianificata da Giulianova. Le miglia nautiche da percorrere in questo tratto del mare Adriatico per arrivare fino alle isole Tremiti sono circa 75 con circa 8/10 ore di navigazione e anche più. Dipende sempre dalla pianificazione in base alle condizioni meteo e le partenze sono programmate spesso anche con navigazione notturna o di primo mattino. Possibili scali interessanti possono essere fatti anche a Ortona, Marina Sveva e Termoli, porti e cittadine dal profilo storico importante in questo tratto di mare in Adriatico. Tutti gli ospiti parteciperanno alle manovre della barca vela incluso timonare a turno durante il trasferimento. Alle isole Tremiti lo scalo principale che faremo sarà sotto l’Isola di San Domino tra cala Matana e Cala degli Spidi dove c’è un attrezzato campo boe. Da qui possiamo organizzarci e muoverci sia in barca vela per visitare le varie calette e baie di questo arcipelago e possiamo scendere a terra con il tender fuoribordo per visitare special modo San Domino e San Nicola.

Isole Tremiti più la costa del Gargano: su richiesta è possibile programmare una vacanza in barca vela di più giorni e fino ad una settimana in modo da spingersi fino a Vieste e parte del Gargano fino a Pugnochiuso e Manfredonia.

Organizzazione in barca vela: Non essendoci il cuoco e la hostess ( se non venga richiesto solo nel noleggio in esclusiva per gruppi), tutte le attività di bordo sono autogestite come un vero equipaggio, incluso la spesa per la cambusa da fare a terra prima della partenza.

Costi: oltre alla quota base di € 200 e tariffa skipper di € 150,00 a pax, ci sono i costi extra che sono i seguenti: biglietto di ingresso nel parco nazionale delle Tremiti che corrisponde il costo ormeggi in campi boe, eventuali scali nei porti come Termoli o Marina Sveva, il costo della cambusa ( colazione, pranzo, cena) e il carburante consumato che verrà rabboccato prima di rientrare alla base di partenza. Per queste ultime spese verrà costituito un fondo cassa gestito degli ospiti a bordo in piena autonomia. Da mettere a budget circa 20 euro al giorno per persona. Non ci sono altre spese.

Le date del 2020 sono da concordare:

Ponti e week end di Aprile e Maggio fino alla prima settimana di Giugno. Altre date a Settembre sempre da concordare.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi