Week end in barca vela alle Isole Kornati con partenza da Ancona dal 29 Maggio al 2 Giugno € 350

Informazioni: Questa crociera in barca vela è stata studiata per i week end di Pasqua, per la festa del 25 Aprile, la festa del 1° maggio, altre date fino al 30 maggio e per i mesi da metà Settembre e Ottobre. Altre date possono essere concordate in base alle vostre richieste. L’itinerario è indicativo, verrà pianificato dallo skipper in base alle migliori condizioni meteo per poter veleggiare in sicurezza e relax allo scopo di rendere piacevole questa traversata e vacanza a vela sulle isole Kornati. La crociera può essere percorsa anche in senso inverso rispetto al programma e personalizzata in base alle esigenze di tutto l’equipaggio. Tutti i partecipanti possono partecipare alle manovre e la conduzione della barca sotto la super visione dello skipper.

Cosa è compreso nella quota: Barca vela Sun Odyssey 45, Skipper/istruttore Vela, acqua, gas, lenzuola e coperte, tender con motore fuoribordo, vele accessorie (gennaker).- il corso di vela su richiesta è incluso.

Spese accessorie: Cambusa, carburante consumato, tassa soggiorno in Croazia, biglietto isole kornati. Per queste spese verrà costituita una cassa comune tra i partecipanti che gestiranno in autonomia. ( lo skipper è esente dalle spese). Circa € 100 a persona.- non ci sono altre spese.

Day 1
1° giorno:

Il meeting point è presso il Marina Dorica di Ancona presso il molo E1 dalle ore 15:00 in poi, Imbarchiamo i bagagli, assegniamo le cabine e durante un aperitivo offerto dallo skipper tiriamo giù una veloce lista della spesa per la cambusa in base alle preferenze di tutti. Per chi arriva più tardi nessun problema anche perché si partirà in notturna.

Nel fra tempo faremo anche un briefing per spiegare le manovre della barca, i ruoli in base a chi magari ha già competenze e lo skipper mostrerà tutte le dotazioni di sicurezza. Controlliamo le previsioni meteo per pianificare la traversata, verifichiamo intensità e direzione vento per stabilire la migliore strategia di navigazione. La traversata è di circa 65/70 miglia per arrivare in Croazia a ridosso delle Isole Incoronate (9 ore circa di navigazione). Cena leggera organizzata a bordo e poi tutti a riposo. La partenza è prevista intorno alla mezzanotte.

Day 2
2° giorno:

Siamo in navigazione notturna, se ci sono le giuste condizioni andiamo a vela altrimenti usiamo solo la randa e motore, a turno si và a riposare anche se l’adrenalina e alta e l’entusiasmo di fare una navigazione notturna è tanto. A bordo abbiamo tutti gli strumenti utili per la navigazione notturna e anche se non ci fosse la luna abbiamo un doppio Gps/Radar della Raymarine, un E120 sottocoperta e un E 80 IN plancia con cartografia Navionics Platinium.

Già alle prime luci dell’alba abbiamo davanti le Isole Incoronate e il parco di Telascica con il grande faro di Tajer davanti che si vede  occhio nudo. Arrivati in Croazia intorno alle 09:00, passiamo lo stretto canale di Vela Proversa, ancora 4/5 miglia e arriviamo nella cittadina di Sali a Dugi Otok (isola Lunga) per dichiarare l’ingresso in Croazia presso la Capitaneria.

Espletate velocemente la procedura, ci infiliamo all’interno delle Isole Kornati passando di fianco alle tante isolette come Aba, Vela Silo e Lvernaka dove ci fermeremo nella baia di Lojena per il pranzo.

Se il tempo è bello possiamo anche pensare di fare un bel bagno con la mezza muta. Nel pomeriggio considerata anche la lunga giornata, andiamo a ormeggiare nel bellissimo e suggestivo paesaggio dell’ Aci Marina di Piskera che si trova tra l’isola di Piskera e l’isolotto di Vela Panitula. Un ormeggio in mare aperto con un fondale che sembra una piscina, ben protetto e ridossato in un paesaggio lunare unico in Mediterraneo. In Aci Marina ci sono tutti i servizi come docce, bagni e un ottimo bar ristorante ma avendo fatto cambusa ad Ancona, provvediamo ad organizzare una bella cena a bordo.

Di solito mi occupo io nel preparare ricette di mare e di terra avendo anche a disposizione una cucina molto attrezzata e un barbecue della weber. Passiamo la sera e notte in marina.

Day 3
3° giorno:

Leviamo gli ormeggi e iniziamo a veleggiare tra gli isolotti di Lavsa, Gustac, Kasela e Lunga, per arrivare a Kameni Zakan nella suggestiva baia di Ravni Zakan. Una sosta all’ancora è d’obbligo e se possibile faremo un bagno in queste acque turchesi e poi ripartiamo continuando a navigare a vela lasciando gli ultimi isolotti delle Kornati. Pianifichiamo la rotta in base al vento puntando la prua verso le isole di Zirje, le isole di Kameni Kakan e Kaprije.

Ma abbiamo ancora tempo per navigare e ci dirigiamo verso l’isola di Zlarin per entrare a nord ovest nel porticciolo di Zlarino, un posto molto bello con la sensazione di stare negli anni 50 della ex Jugoslavia. Arrivati all’ormeggio c’è la possibilità di una bellissima passeggiata che attraversa tutto il paesino fino alla vecchia caserma militare abbandonata lungo le rive dell’isola, dove tanti italiani nati in Istria hanno fatto il servizio militare anche qui.

Il paesino è molto gradevole, gli abitanti vivono di pesca, agricoltura e turismo. Una volta era anche famoso per la lavorazione dei coralli, oggi attività scomparsa quasi del tutto. Passiamo qui la serata ammirando un tramonto che cade proprio sul porticciolo, organizziamo la cena e passiamo qui la notte.

Day 4
4° giorno:

Dopo una ricca colazione, pianifichiamo insieme la navigazione a vela, questa zona si presta molto a qualsiasi tipo di andatura in quanto abbiamo tanto spazio tra le isole. Alziamo la randa e fiocco e iniziamo a bordeggiare l’isola di Zmajan e Tjat, bordeggiamo allo scopo di arrivare intorno all’ora di pranzo nella baia di Potkucina a Kameni Kakan. Simo di nuovo ai confini delle Incoronate, questa baia è un posto molto suggestivo con dei fondali caraibici e in genere ci fermiamo sempre per un bagno e anche la notte al gavitello.

Dopo pranzo leviamo l’ancora e continua la nostra bolina tra l’isola di Zut e Pasman, siamo sul lato est delle Kornati e completamente ridossati, qui il mare è sempre piatto e il vento ben teso per navigare bene. Continuiamo costeggiando l’isola di Veli Iz per terminare la nostra giornata velica nel paesino di Bozava su Isola Lunga. Famosa per la spiaggia di Sarakun, il paese si trova in una insenatura circondata da una bellissima pineta, con vecchie dimore fortificate datata intorno al periodo Illirico, essa è meta turistica molto ambita durante l’estate.

Ci fermiamo per dichiarare la nostra uscita dalla Croazia in Capitaneria e passiamo qui la serata e notte.

Day 5
5° giorno:

Leviamo gli ormeggi molto presto intorno alle 04:30, per chi vuole dormire nessun problema. Percorriamo all’alba le ultime miglia di Isola Lunga, lasciamo al traverso baia Pantera a Veli Rat e se il vento ci accompagna bene, ci allontaniamo da Dugi Otok e faremo una bellissima traversata di circa 65 miglia che ci riporterà ad Ancona per le ore 15:00. Lo sbarco è previsto al nostro arrivo ma per chi ha esigenze di trattenersi ancora a bordo, può restare in barca ancora una notte.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.
Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi