Croazia: le 9 isole in Dalmazia sulle rotte dei delfini dal 1 al 8 Agosto € 600

Le 9 isole in Dalmazia sulle rotte dei delfini

Tipo di itinerario: Questo itinerario è stato studiato con una partenza e rientro da Trogir o porti limitrofi per visitare la le isole della dalmazia centrale e meridionale.

Difficolta: facile e alla portata di tutti anche per chi è alla prima esperienza in barca vela.

Paesaggi : La Dalmazia centrale e meridionale hanno la caratteristica di avere isole tutte abitate. La nota caratteristica è il profumo di pini e lavanda con alta vegetazione che arriva fino a bordo acqua. Le isole sono ricche di storia Romana, Greca, Veneziana e Austro Ungarica e fanno di esse un pacchetto importante da visitare per mare e per terra. Ricca di porti e porticcioli, cittadine come Hvar e Korcula che sono Patrimonio Unesco, tante baie bellissime con fondali smeraldini, racchiudono un modo per fare una vacanza in barca vela ricca di contenuti naturalistici fuori dalle rotte comuni con un abbraccio anche storico culturale su Korcula e la affascinante e divertente Hvar, meta del jet-set mondiale.

Itinerario e visite a terra: Dipende dallo svolgimento anche in base al meteo locale della settimana, tuttavia questa crociera in barca vela è stata studiata in dettaglio per fare facili navigazioni in sicurezza ed approdare ogni giorno in posti diversi. Una crociera in barca vela per una vacanza ricca di attività da fare durante la navigazione, tante soste in baie bellissime, e visite a terra. Frutto di anni di esperienza, di tante navigazioni e selezione dei posti che sto per proporvi. Probabilmente l’itinerario più bello e completo da fare in una settimana in barca vela in Croazia a Giugno, Luglio, Agosto e Settembre.

Attività principali: Durante la crociera è possibile timonare e partecipare alle manovre sotto la guida dello skipper. Ogni giorno si veleggia, si fanno poche miglia, spesso saremo ormeggiati in baie bellissime, soste a terra in tante località paesaggi naturali diversi e ricche di storia e cultura eno-gastronomica. Quando saremo a terra e possibile fare escursioni a piedi oppure affittando bici, scooter e anche auto cabrio per visitare bene anche l’interno delle isole, dalla campagna alla montagna, tante baie in più da vedere e soprattutto raggiungere le tipiche Konoba di campagna per deliziarci di cene speciali della cucina tipica croata fatta di prodotti locali molto genuini e semplici.

Itinerario e isole previste. Le isole che toccheremo sono le seguenti: Solta, Brac, Hvar, Pakleni, Korcula, Lastovo Mljet, Susac e in caso di variazione anche Vis. La descrizione della mappa e dell’itinerario è puramente indicativa, essa è solo una linea guida, tutto dipende sempre dal meteo locale, dalle scelte dello skipper, varie circostanze variabili in base alle esigenze del gruppo a bordo durante la settimana.

Organizzazione in barca vela: Non essendoci il cuoco e la hostess (se non venga richiesto solo nel noleggio in esclusiva per gruppi), tutte le attività di bordo sono autogestite come un vero equipaggio, incluso la spesa da fare a terra almeno 2/3 volte durante la crociera. Lo skipper aiuterà nella scelta dei prodotti da comprare e organizzare alcune ricette di terra e di mare. Almeno due o più cene non obbligatorie verranno consumate a terra secondo vostra preferenza e su indicazione e consiglio dello skipper.

Costi: oltre alla quota base e tariffa skipper di € 150,00 a pax, ci sono i costi extra che sono i seguenti: biglietto di ingresso nel parco nazionale di Lastovo e Mljet, il costo di alcuni ormeggi comunali o campi boe, il costo della cambusa (colazione, pranzo, cena) e il carburante consumato che verrà rabboccato prima di rientrare alla base di partenza. Per queste ultime spese verrà costituito un fondo cassa gestito degli ospiti a bordo in piena autonomia. Da mettere a budget circa 20 euro al giorno per persona. Non ci sono altre spese.

Consigli: a bordo c’è il wi-fi ma si consiglia un uso limitato del telefono. Staccate la spina e immergetevi in questa crociera in barca vela in Croazia, il vero paradiso del mare e della vela. Portatevi anche un buon libro da leggere.

Day 1
1° giorno Sabato

Arrivati a Trogir il meeting point sarà presso l’Aci Marina dalle ore 14:30 in poi.
In attesa che sia pronta la barca, ne approfittiamo per organizzare la cambusa di bordo. Successivamente ci sarà un breve briefing di spiegazione sulle manovre e dotazioni di bordo e di sicurezza, imbarchiamo i bagagli, assegniamo le cabine e verso le 16:30 se siamo pronti leviamo gli ormeggi per la prima destinazione.

Usciti dal canale di Trogir troveremo dinanzi a noi a vista tutte le isole della Dalmazia centrale, viriamo a sinistra e alziamo le vele puntando il canale di Brac, al traverso sulla destra avremo l’isola di Solta con le sue insenature e porticcioli di Rogac, la grande baia di Necujam e Stomorska.

Più avanti proseguiamo a vela verso Brac al traverso di Supetar passando tra le baie Lovrecina, Kopopjkova o Cesmicova dove qui di solito incrociamo anche i delfini.

Continuiamo la nostra veleggiata costa costa per arrivare in serata dopo circa 20 miglia, nella baia di Pucisca. All’ingresso una cava di marmo a sinistra e poi in fondo a destra il piccolo paesino di pescatori molto suggestivo stile cartolina in quanto dalla collina si vedono tutte queste casette ordinate e colorate che scendono obliquamente verso il mare, poche barche, poca gente, una atmosfera di pace e tranquillità.

Pucisca e Supetar sono denominati il paese degli scalpellini. (l’isola di Brac o Brazza è famosa in tutto il mondo per la sua pietra bianca con la quale oltre ai tanti oggetti prodotti, è stata edificata anche la Casa Bianca di Washington).

Passiamo la serata alla fonda, cena a bordo e possibilità di scendere a terra in tender per visitare il paese.

Day 2
2° giorno Domenica

La mattina verso le 8:30 dopo una buona colazione, ci ormeggiamo all’inglese per un’oretta al molo comunale, tempo di fare ancora qualche spesa per la cambusa, un giro per il paese e poi lasciamo Pucisca per andare più avanti a fare un bagno nella baia di Povlja. C’è un posto molto bello per dare ancora alla fonda che si trova all’entrata sulla destra, vi è anche una caratteristica spiaggia di ghiaia e dei fondali molto belli.

Più tardi ripartiamo e doppiato il capo di Brac Sumartin, risaliamo l’isola passando vicino la suggestiva baia di Studena, un breve bagno ancora alla famosa spiaggia di Bol e poi a vele spiegate puntiamo la piccola baia con il porticciolo di Jelsa oppure Vela Stiniva sul lato est dell’isola di Hvar, posto incantevole con fondali bellissimi.

Nel pomeriggio ripartiamo costeggiamo l’isola sperando in un incrocio a prua con i Delfini in Croazia, un’ultimo bagno lo faremo nella baia di Vlaska prima di arrivare al faro in punta estrema di Hvar ed entrare in serata nel piccolissimo porticciolo di Sucuraj (San Giorgio, piccolo villaggio di pescatori). Siamo sulla suggestiva punta estrema di Hvar, pronti per ammirare un tramonto bellissimo. Passiamo la serata nel paesino e la notte al molo.

Day 3
3° giorno Lunedi

La mattina non molto tardi salutiamo la ridente Sucuraj, la nostra crociera in barca vela in Croazia continua, ci dirigiamo sul lato ovest di Hvar per un bagno all’ancora nella bellissima baia di Mrtnovik.

Più tardi appena si alza un po’ di vento, leviamo l’ancora, alziamo le vele e ci dirigiamo verso l’arcipelago di Peljesac, un’isola grande attaccata alla terraferma per un piccolo pezzo a sud est.

Ci dirigiamo tra Loviste e Przina detta anche Sabbioncello, se abbiamo tempo ci fermiamo ancora per un bagno o altrimenti proseguiamo imboccando il canale di Korcula. E’ prevista pausa pranzo all’ancora davanti l’antica città Veneziana, patria di Marco Polo, Si può scendere un paio di ore per visitarla bene. Continuiamo nel canale di Korcula con a sinistra l’isola di Badia e il suo famoso Monastero Francescano, usciti dal canale alziamo le vele, puntiamo la prua verso l’isola di Mljet per arrivare in serata nella grande baia di Polace (Porto Palazzo).

La baia fa parte del parco nazionale di Mljet, in fondo a destra ci sono numerosi posti per stare con l’ancora, a sinistra sulla riva ci sono numerose trattorie tipiche chiamate Konoba con ormeggio gratuito al loro molo se ceniamo da loro .Tutte le trattorie hanno delle botole al molo e in mare con all’interno Aragoste, Astici, Cicale di mare e pesci di pregio da fare alla griglia o alla Peka che è una tipica e lenta cottura croata fatta con una pentola a campana sotto le ceneri bollenti.

Possiamo decidere quindi se ormeggiare sotto la trattoria e cenare da loro oppure restare all’ancora e scendere poi con il nostro gommone fuoribordo.

Day 4
4 giorno° Martedi

Al mattino presto c’è la possibilità di andare con bici o autobus a visitare dall’altro lato l’ex Monastero Benedettino di Jezero e il suo lago salato ( non si può fare il bagno) ma il posto è molto bello, storico e suggestivo.

L’entrata del parco costa 90 kuna, circa 12 euro (per i bambini fino a 6 anni è gratis), e comprende il viaggio di andata e ritorno fino in paese vicino all’ormeggio della nostra barca.

Verso le 11:30 appena rientrati in barca, partiamo in direzione sud ovest, percorriamo tutto il lato est di Mljet per fermarci dopo un paio d’ore a Prozura, una baia con piccolo paesino sul fondo, vi è un campo boe dove attraccare in tranquillità e passare qualche ora a fare il bagno e il pranzo.

Nel tardo pomeriggio ci dirigiamo a vela sulla punta estrema di Mljet a e tra un divertente bordo ed un altro dopo un paio di ore di di vela arriviamo nella baia di Podskolj vicino Saplunara.

Posto veramente esclusivo, pochissime barche, fondali molto suggestivi, flora e fauna marina fantastica, unico posto dove si può ammirare in snorkelin anche il colorato millepiedi marino Ermodice Carunculata (senza toccarlo ovviamente in quanto urticante).

Passiamo la serata ad ammirare il tramonto cena a bordo e la notte alla fonda. Una crociera in barca vela sotto cieli stellati in un paesaggio suggestivo e silenzioso fuori da rotte affollate.

Day 5
5° giorno Mercoledi

La mattina, ancora qualche tuffo, colazione e si parte, la vacanza in barca vela continua in direzione dell’isola di Lastovo (Lagosta in Italiano).

Il lato ovest di Mljet non offrendo molto come baie e ancoraggi, ci permette di dedicare questa giornata dedicata alla vela, abbiamo infatti circa 34 miglia da fare e come prima tappa a sud di Lastovo ci sono le isole Lagostine.

Anche qui siamo in un tratto del mare Adriatico in Croazia dove possibile incontrare i delfini. Dopo quasi 4/5 ore di vela arriviamo a ridosso tra le isolette di Cesvinica, Stomorina e Saplun, c’è solo qualche barca in giro, siamo sempre fuori dalle rotte più popolate del charter in barca vela in Croazia.

Gettiamo l’ancora vicino il fondale più bello tra Mali Arzenjak e Vela Arzenjak (piccola e grande Arzenjak, due isolotti a ridosso di Saplun).

Passiamo il pomeriggio qui a riposarci e poi verso le 18:00 ripartiamo per fare ancora qualche miglia ridossati nel lato est di Lastovo, passiamo al traverso di Sveti Mihajlo (San Michele) per dirigerci nel porticciolo di Zaklopatica.

All’ingresso sulla sinistra abbiamo anche qui delle trattorie tipiche con molo, di solito andiamo da Augusta Insula oppure da Konoba Triton. Sia la sera che la mattina presto è possibile visitare Lastovo paese detto anche il paese dei comignoli e il suo panorama dall’alto veramente suggestivo.

Day 6
6° giorno Giovedi

Ripartiamo per una escursione all’interno dell’isola, andiamo a fare un bagno a Veli Lago dove c’è un vecchio Bunker militare della ex Jugoslavia. Piu’ tardi puntiamo la prua della nostra barca verso l’isola di Kopiste per doppiarla, abbiamo circa 13 miglia e due ore di vela, per arrivare sull’isola di Susac (Cazza), isola montuosa e brulla abitata solo per brevi periodi in estate.

La costa rocciosa e l’acqua limpidissima di quest’isola ne fanno un vero paradiso per lo snorkeling, spettacolare la scogliera a ridosso del faro, ci fermiamo per pranzo all’ancora ed un bellissimo bagno, pochissime se non nessuna barca o catamarano, anche qui siamo completamente fuori dalle rotte dei charter in Croazia.

Non ci sono ormeggi molto sicuri per la notte e quindi il programma prevede una lunga bolina per risalire fino alle isole Pakleni sotto Hvar (in alternativa una rotta sull’isola di Vis).

Gettiamo l’ancora a Marinkovac e in tardo pomeriggio ci dirigiamo all’ormeggio in Aci Marina Palmizana o nella baia di Vinogradisce. Da qui abbiamo la possibilità di andare a cena in uno dei ristorantini su questo dedalo di isole, i migliori sono ZoriMeneghello e Toto’s.

Dopo cena è possibile raggiungere in 5 minuti di taxi boat Hvar città nel pieno della movida notturna dell’isola di Hvar.

Day 7
7° giorno Venerdi

Questa mattina ne approfittiamo per una escursione a piedi all’interno delle isole Pakleni, seguendo un sentiero si può arrivare fino alla punta di Bibika Zazanj passando per la baia di Soline, a destra e sinistra numerose baie per fare il bagno come Mociguzika. La natura molto aspra e selvaggia ci riserva però dei panorami molto suggestivi e particolari per la sua vegetazione aspra e selvaggia.

Verso le 12:00 lasciamo la Palmizana e risaliamo Hvar in barca vela di bolina sul lato ovest, doppiamo Punta Capo Pelegrin, spesso anche qui incontriamo dei delfini che vengono a giocare verso prua, abbiamo circa 14 miglia da fare a vela.

Puntiamo il lato ovest di Solta sempre di bolina per arrivare alla punta estrema dell’isola, ci fermeremo in un posto con tanti fondali molto belli di fronte a Maslinica per un altro bagno, sotto l’isolotto di Stipanska.

Ultimi tuffi ed ultima bellissima veleggiata tra l’isola di Drvenik Veli e il canale di Trogir. Molto divertente in quanto il maestrale scende dalle montagne del continente croato e prende velocità dando tanta potenza alle vela e quindi un’ultima veleggiata emozionante. Entro le 18:00 rientriamo all’ormeggio a Trogir.

Abbiamo ancora una serata in barca, una doccia in marina, ci sistemiamo i bagagli, un aperitivo al tramonto e poi o si cena in barca per consumare quello che rimane della cambusa oppure tutti a cena fuori in centro storico in una delle trattorie tipiche tra le mura di questa antica città Veneziana Patrimonio Unesco.

Day 8
8° giorno Sabato

Facciamo colazione tutti insieme, sistemiamo i bagagli, al termine di questa fantastica avventura in barca vela ci salutiamo calorosamente e con l’augurio di ritrovarsi ancora tutti insieme per una nuova vacanza in barca vela. Lo sbarco previsto come da programma entro le ore 10:00.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile.<br/>Continuando a utilizzare questo sito permetti il loro utilizzo. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi