🙂 10.01.2014 Crociera in barca a vela in Croazia e l’isola di Vis a Giugno:

Lisola di Vis è da sempre stata un’isola magica e lontana. Importante porto greco e romano, residenza estiva in epoca rinascimentale da nobili di Hvar, grande centro commerciale, teatro di importanti battaglie navali del XIX secolo per il dominio sull’adriatico. Oltre a cio’ Vis era la patria dei pescatobolina su vis 2ri di Komiza, sempre pronti a difendere il loro mare e i loro diritti di pesca e dei contadini che coltivano i loro vigneti, contrastando i terreni, le rocce e i pendii. Poi tutto è cambiato all’improvviso, siamo arrivati noi con le nostre barche a vela, sempre piu’ attrezzate e veloci. Sospinti da un divertente vento da Maestrale arriviamo finalmente a ridosso di questa magnifica isola. Essa è caratterizzata da circa 54 baie è l’occasione non puo’ mancare a fare cabotaggio costa costa e sostare in alcune rade. Dirigiamo per adesso la prua nella grande baia, a sinistra abbiamo il paesino di Kut ( Cantone) e a dritta invece si vede la cittadina di Vis con il suo porto turistico, l’approdo delle navi che fanno da spola con Spalato e barchette che si occupano della pesca. Decidiamo di approdare nel marina di Kut, da lontano l’ormeggiatore ci fa segno su dove fare manovra e finalmente poggiamo piedi in terra. Questo borgo dominato dal suo

marina kut a vis la serabellissimo campanile di epoca greco

romana ha una aria tutta speciale, il silenzio ne fa da protagonista, il tempo sembra rallentare. Ci aggiriamo all’interno del borgo con queste case fatte tutte in pietra, i muri alti,tra piante di limoni e fichi e i vigneti sui pendii che scendono fino a valle che caratterizzano l’isola stessa per la sua cultura viti vinicola, qui si produce la Bugava e il Plovac. Continuiamo a piedi la nostra visita e incontriamo i resti della antica Lissa, le fortezze inglesi, i musei e le terme, alcune meravigliose ville ormai appartenenti allo stato rimaste abbandonate, qui molti cittadini inglesi sono venuti ad investire in abitazioni e passano tutta l’estate nelle loro residenze che affacciano in questa meraviglia di golfo. Lungo la costa ci sono tutti questi piccoli pontili di legno che si innalzano sospesi su acque trasparenti. La cosa bella che facciamo spesso è quella di fare una escursione a nuoto costa costa, tra gavitelli di qualche barchetta e piccoli pontili per

un gabbiano a Komiza viene a bordoarrivare in fondo alla baia piu’ a nord est dove cè un ottimo riparo dalla Bora e che delimita l’ingresso dell’isola all’ombra di secolari pini. La sera tutto la rada di Vis si illumina di barche alla fonda e le luci del paese ne fanno una atmosfera unica come da foto che allego. La mattina lasciamo l’ormeggio, la vacanza in barca a vela continua, aggiriamo l’isola nella parte meridionale e la prima baia che troviamo è quella di Stoncica, poi Milna e Zaglav, ci fermiamo per un bagno vicino al borgo di Rukavak, a sinistra cè un bell’ancoraggio e un fondale trasparente, in fondo il molo con le barche da pesca. Dopo una pausa pranzo ci dirigiamo verso le isolette esterni che guardano Susac e Lastovo, Budikovac e Ravnik con la sua grotta dai riflessi smeraldini con un prisma di colori grazie alla luce che passa dall’alto delle roccie e che insieme ad altri scogli  fanno da ridosso per i venti da sud. Passiamo al traverso di Rukavac e risalendo a vela di bolina larga arriviamo davanti alla baia selvaggia e romantica di Stiniva, essa ha una apertura nella roccia che svela un mondo tutto riservato e incantevole, all’interno cè una bellissima spiaggetta e qualche casa,non cè molto spazio per entrare e il tempo per fermarci scarseggia, preferiamo proseguire ancora per un po’. Appena doppiato il faro e con al traverso l’isola di Bisevo famosa per la grotta azzurra, iniziamo a poggiare un po’, non ci sono piu’ baie interessanti ma ad un certo punto a dritta si vede il borgo di Komiza. Famoso in Dalmazia per la sua tradizione di pesca essa è ubicata a a nord ovest. Sulle pendici si intravede la chiesa di Muster, le falesie scendono a strapiombo sul mare fino a spiagge incontaminate che meritano di essere visitate in tender. Arrivati a in barca a vela a Komiza, tiriamo giu’ le vele e visto che non troviamo posto in banchina, ci accontentiamo del gavitello, in un’ansa protetta e sicura dai venti da nord. E’ quasi ora di cena e decido di preparare un gustoso spaghetto al tonno fresco  e pomodoro, prepariamo la tavola fuori e appena pronto dopo un po’ si avvicina uno dei tanti gabbiani, si poggia sul tendalino e ci osserva mangiare, io avevo quasi finito e porto il piatto verso di lui e inizia a mangiare, con l’altra mano lo fotografo, mai successa una cosa simile, gli altri rimangono tutti a bocca aperta. E’ sera, armiamo il nostro tender a motore e iniziamo il trasferimento a terra per un giro turistico. Ci sono tanti negozi da vedere, il museo della pesca, piccole trattorie che qui si chiamano Konoba, vi è anche un ex e antico allevamento di aragoste montato su una palafitta che guarda il tramonto sul mare, si chiama Jastozera ed è un posto veramente speciale per cenare, sotto i tavoli ci sono gli acquari a mare illuminati con le aragoste. Dopo una lunga passeggiata ci prepariamo prendiamo il tender per rientrare in barca, cè una atmosfera di luci e un cielo stellato, la nostra barca a vela gira lentamente e seguendo le brezze notturne alla ruota facendoci ammirare tutto il paesaggio a 360 gradi e penso ancora una volta, la Croazia in barca a vela è fantastica! La mattina dopo un bel tuffo, leviamo gli ormeggi, all’uscita dal porto si intravede l’isola di Bisevo, il mare è calmo e decidiamo di fare una puntata verso Mezuporat, arriviamo e getto l’ancora, dopo un bel tuffo nel blu, i miei amici prendono il tender e si avvicendano a visitare la Famosa Grotta Azzurra di Bisevo. Essa ha un gioco di luci incredibile, all’interno è tutto illuminato grazie ad un anfratto sottomarino, sono in tanti a voler visitare questo posto unico in Adriatico. Rientrati in barca guardiamo insieme la carta nautica e tracciamo la nostra rotta che prosegue verso sud  e l’isola di Lastovo dove ci aspetta una nuova Avventura in Barca a Vela ma questa è un’altra storia da raccontare..la Crociera in barca  a Vela in Croazia continua….a presto!

!